Quando conviene il patteggiamento?

Quando conviene il patteggiamento?

La legge ti permette di patteggiare quando la pena che intendi concordare, ossia la condanna che vorresti, è inferiore a cinque anni. Inoltre, se la pena concordata è inferiore ai due anni, avrai anche ulteriori vantaggi3.

Come si calcola la riduzione di pena?

Come si calcola il patteggiamento?

  1. pena base (scelta di comune accordo dalle parti) = nove mesi di reclusione e novecento euro di multa;
  2. riduzione di 1/3 per la concessione delle attenuanti generiche = sei mesi di reclusione e seicento euro di multa;

Quanto passa per una richiesta di patteggiamento?

Il patteggiamento può essere richiesto nel corso dello svolgimento delle indagini preliminari o fino alla presentazione delle conclusioni all’udienza preliminare, nonché in caso di giudizio direttissimo o immediato, entro, rispettivamente, l’udienza di apertura del dibattimento di primo grado e il termine, stabilito …

Cosa riduce la pena?

Il patteggiamento consiste in un accordo tra l’imputato e il Pubblico Ministero circa l’entità della pena da irrogare. Come recita il primo comma dell’art. 444: In sostanza con il patteggiamento l’imputato ottiene uno “sconto” della pena fino al limite di un terzo, ma rinuncia anche a far valere la propria innocenza.

Qual è la riduzione di pena per il patteggiamento?

La riduzione di pena per il patteggiamento non riguarda le sanzioni amministrative accessorie applicate ex officio, e neppure, nel patteggiamento allargato, le pene accessorie o le misure di sicurezza personali (in tema interessante Cass. Pen., Sez. IV, sentenza n. 34081/2011).

Qual è il requisito del patteggiamento?

Patteggiamento: requisiti Il patteggiamento è ammissibile a condizione che: ci sia l ’accordo tra imputato e pubblico ministero sulla pena da scontare. Solitamente, è l’imputato che presenta la richiesta e il pubblico ministero che la firma, prestando così il suo consenso;

Come verificare la presenza di una condanna patteggiata?

Per avere conferma della presenza di una condanna patteggiata, è sufficiente chiedere una visura del casellario 18 per leggere l’iscrizione relativa alla pena concordata. Se, invece, la pena concordata è relativa ad un patteggiamento allargato, allora questa sarà visibile anche sul casellario chiesto dai privati.

Quando si estingue il delitto oggetto di patteggiamento?

Il delitto oggetto di patteggiamento si estingue dopo cinque anni, mentre la contravvenzione dopo due anni, a patto che l’imputato in tali termini non commetta un delitto, o una contravvenzione della stessa indole, con cessazione di ogni effetto penale, e, in caso di pena pecuniaria o sostitutiva, senza effetto per la successiva sospensione